/   boljidani.ga   / Italiano  

2019-10-23 18:18:57

Al Bayern Monaco vincere non basta. Bisogna anche convincere e se questo non accade, arrivano i rimproveri. La partita contro l’Olympiakos ha regalato i tre punti, ma poche indicazioni positive da parte dei calciatori di Kovac. Una squadra dai valori di quella bavarese dovrebbe avere pochi problemi ad avere la meglio sui greci, ma anche e soprattutto sulle squadre della Bundesliga. Che negli ultimi anni non hanno mai creato problemi al Bayern, ma che in questa stagione stanno facendo soffrire non poco i campioni in carica. Ed è arrivato, puntuale come un orologio, l’intervento di uno dei grandi capi: Karl-Heinz Rummenigge, che non parla mai per caso…

PREOCCUPAZIONE – “Credo che questo modo di giocare non ci regalerà tanti risultati in questa stagione, se non cambiamo qualcosa”. E considerando che il leggendario Kalle scrive queste parole sul sito ufficiale del club, si capisce come l’atmosfera a Monaco di Baviera non sia esattamente delle migliori. Sulla graticola, ma non è certo una novità, Kovac, che è riuscito nell’impresa (peraltro neanche troppo semplice) di trasformare una corazzata invincibile in una squadra con parecchi problemi. “Giochiamo senza metterci troppo la testa e prima o poi questo ci causerà dei problemi”, spiega Rummenigge, valutando le ultime prestazioni dei bavaresi.  Il dirigente del club tedesco è conscio del fatto che per valori tecnici, alla fine, spesso si vincono comunque le partite, ma vorrebbe una squadra più cinica. Soprattutto contro le piccole.

PICCOLE – “Nelle ultime partite ci siamo fatti scappare punti importanti contro squadre di terza fascia”. Cioè Augsburg (2-2), Hoffenheim (1-2) e Herta Berlino (2-2), che hanno costretto allo stop Kovac e i suoi in queste prime otto partite di Bundesliga. Insomma, pareggiare con il Lipsia ci sta, con le altre…no. E perchè Kalle sottolinea questa situazione? Ovviamente perchè il prossimo avversario è l’Union Berlino, la matricola del campionato tedesco. Che giocherà contro il Bayern senza doversi preoccupare del risultato. Al contrario della squadra di Kovac, che dopo questo bel discorsetto dovrà per forza vincere. Come spiega benissimo Rummenigge nella chiosa del suo intervento: “Vogliamo che i ragazzi entrino in campo concentrati e motivati per portare a casa i tre punti”. Altrimenti…lui e Hoeness si arrabbiano!


ilposticipo.it
bayern punti bisogna senza squadre testa fascia terza giochiamo rummenigge questo ilposticipo


User comments